Agenzia Immobiliare Bitonto | Chiama ora: 080.3739061
Chiama ora

080.3739061

Via R. Italiana, 53

Bitonto (Ba)

9-13 / 15-20

Lunedì-Venerdì

POLIZZA FIDEUSSORIA A GARANZIA DEGLI ACCONTI

Da in BLOG con 0 Comments

Bisogna valutare bene se si vuole e si può acquistare un immobile di nuova costruzione, oppure meglio optare sull’usato. Entrambe le soluzioni hanno i loro pro ed i loro contro, che analizzeremo più approfonditamente a tempo debito.

In via del tutto generale, un immobile acquistato sulla carta presenta l’indubbio vantaggio di poter essere tagliato e rifinito in ogni dettaglio sulla base delle vostre esigenze.

Le modalità d’acquisto, nei due casi, sono completamente diverse. Se si compra sulla carta, tutto alla fine sarà esattamente come lo volete, difficile che rimaniate delusi: vi basterà imbiancare e traslocare, ma di contro dovrete essere disposti ad attendere. Nel frattempo, però, dovrete disporre nell’immediato, senza aver già venduto la vostra vecchia casa, di un capitale di partenza sufficiente per pagare non solo un acconto iniziale, ma anche le varie tranche ad avanzamento lavori. La paura più grande, in questi casi, è proprio quella di perdere gli acconti. In tal senso è possibile tutelarsi: viene infatti stipulata una polizza di fideussione, che in casi nefasti consente di recuperare quanto versato. Questa, a seconda dei casi, può essere rilasciata da una banca, da un’assicurazione o da un intermediario finanziario abilitato, ma va rilasciata sempre. Tramite tale strumento all’acquirente, nel caso in cui l’impresa costruttrice incorra in una situazione di crisi, viene garantita la possibilità di recuperare per intero tutte le somme versate, compresi gli interessi legali maturati.

Tale pacchetto, oltre all’obbligo posto a carico del costruttore di consegnare all’acquirente una garanzia fideiussoria, comprende:

  • l’obbligo posto a carico del costruttore di consegnare all’acquirente una polizza assicurativa indennitaria di durata decennale a garanzia del risarcimento degli eventuali danni materiali e diretti dell’immobile derivanti da rovina totale o parziale o da gravi difetti costruttivi;
  • la previsione di una procedura alternativa per il frazionamento del mutuo e della relativa ipoteca iscritta a garanzia qualora la banca non vi provveda entro novanta giorni dal ricevimento della richiesta;
  • il divieto per il notaio di procedere alla stipula di atti di compravendita, se prima o contestualmente alla stipula non si sia proceduto al frazionamento del mutuo e al perfezionamento di un atto idoneo alla cancellazione dell’ipoteca per i lotti senza accollo di mutuo  o al frazionamento della stessa per i lotti con accollo
  • il diritto di prelazione a favore dell’acquirente nel caso di vendita all’asta dell’immobile, già adibito dall’acquirente ad abitazione principale, nell’ambito di una procedura esecutiva anche nel caso in cui egli abbia ottenuto dal fideiussore il rimborso delle somme anticipate.
Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi